Sezione Normativa > Normativa

lunedì 26 marzo 2012

COMPILAZIONE ON LINE DELLA DOMANDA INPS DI INCENTIVO PER L’ASSUNZIONE DEI LAVORATORI DISOCCUPATI DA ALMENO 24 MESI O ISCRITTI NELLE LISTE DI MOBILITÀ

 

 

In riferimento a quanto già pubblicato nella circolare di Novembre 2011, siamo a precisarvi le modalità operative per la richiesta e autorizzazione degli incentivi per l’assunzione dei lavoratori disoccupati da almeno 24 mesi o iscritti nelle liste di mobilità (Circolare Inps n. 140 del 28/11/2011).
Il datore di lavoro deve trasmettere l’ Istanza on-line dopo aver provveduto all’ invio della comunicazione telematica di assunzione, proroga o trasformazione (Min. Lav. 30 ottobre 2007) ed entro l’invio della denuncia contributiva (Uniemens) relativa al lavoratore.
 
Tale adempimento deve essere effettuato esclusivamente in modalità telematica dal primo novembre 2011, accendendo al sito Inps con le credenziali di accesso, in particolare dalla sezione Cassetto Previdenziale.
 
Una volta entrati nell’area riservata, l’iter da seguire per procedere alla compilazione del modulo è il seguente:
 
1.      Cassetto previdenziale Aziende               
2.      Istanze ON LINE                       
3.      Invio Nuova Istanza
4.      Selezionare l’agevolazione di cui si vuole usufruire
 
Codice
Tipologia
Descrizione
Manuale
DiResCo
Comunicazione per l'applicazione delle agevolazioni contributive per l'assunzione di lavoratori inoccupati, disoccupati o sospesi da almeno 24 mesi (art.8, co.9, legge 407/1990)

Per consulenza giuridico-amministrativa o tecnico-informatica invia un quesito alla Sede Inps competente, attraverso la funzionalità “contatti” del Cassetto previdenziale aziende.
DiResCo
Comunicazione per l'applicazione degli incentivi per l'assunzione di lavoratori iscritti nelle liste di mobilità (art.8, commi 2, 4 e 4 bis, e art.25, comma 9, legge 223/1991 - art. 4, co. 1, decreto legge 148/1993, conv. con modd. con legge 236/1993, e succ. modd. e integrazioni )

Per consulenza giuridico-amministrativa o tecnico-informatica invia un quesito alla Sede Inps competente, attraverso la funzionalità “contatti” del Cassetto previdenziale aziende.
 
La procedura prevedere la compilazione progressiva inserendo alcune informazioni inerenti sia all’azienda che al lavoratore.
Per agevolarvi nel reperimento dei dati utili alla compilazione dell’istanza, alleghiamo alla presente comunicazione un fac simile delle due tipologie di richieste di agevolazioni.
 
NB: All’interno dei suddetti moduli, meritevoli di attenzione, sono il punto 6) del mod. Legge 223/91 e punto f) del mod. Legge 407/90; entrambi si riferiscono alla dichiarazione resa alla Direzione Provinciale del Lavoro dai datori di lavoro per fruire dei benefici normativi e contributivi.
L’azienda con tale comunicazione ( denominata Durc Interno ) autocertifica l’inesistenza a suo carico di provvedimenti amministrativi o giurisdizionali.
La presentazione di tale attestazione doveva avvenire originariamente attraverso la compilazione dell’apposito modello “SC37-Durc Interno” previsto dalla Circolare Inps n. 51 del 18/04/2008 entro il 18/05/2008.
Con successiva circolare n. 34 del 15/12/2008 emanata dal Ministero del Lavoro., è stata disposta la sostituzione del modello SC37, con la redazione di un’autocertificazione da parte del datore di lavoro, da rendersi al medesimo Ministero entro il 30 aprile 2009.
Vi ricordiamo che tale informazione è obbligatoria ai fini dell’espletamento della pratica, come tutti i dati richiesti all’interno dei due allegati.
 
Al momento dell’invio dell’istanza, il datore di lavoro allegherà copia in formato elettronico del certificato attestante la disoccupazione o l’iscrizione nelle liste di mobilità del lavoratore o, in alternativa, del modulo di autocertificazione (disponibile presso la sezione modulistica del sito internet dell’Inps – moduli Autocert. SC67 –407/90 o SC66 -223/91) debitamente firmato dal lavoratore ed accompagnato da una copia di un documento d’identità del lavoratore (nulla deve essere allegato se l’assunzione riguarda un lavoratore in cigs da oltre 24 mesi).
 
Entro il giorno successivo all’invio, l’Inps, effettuati con esito positivo i controlli automatizzati in ordine alla correttezza formale delle dichiarazioni del datore di lavoro, attribuirà automaticamente alla posizione contributiva interessata il Codice Autorizzazione corrispondente all’incentivo richiesto (5Q, per legge 223/91 e 5N per legge 407/90).
 
Contestualmente verrà aggiornata la posizione anagrafico - contributiva del datore di lavoro, consentendo l’immediato godimento dell’incentivo stesso.
L’Inps effettuerà a posteriori, in sede di verifica amministrativa, i necessari controlli circa la veridicità delle attestazioni rese dai datori di lavoro e dai lavoratori.
Nella sezione “istanze on-line” del Cassetto previdenziale aziendale sarà reso disponibile l’esito della richiesta; in caso di esito negativo dei controlli le denunce contributive saranno rettificate, con addebito al datore di lavoro delle differenze contributive e delle relative sanzioni.
 
Vi ricordiamo infine che possono fruire di questa nuova funzionalità del Cassetto previdenziale Aziende, i datori di lavoro e gli intermediari che siano stati delegati a svolgere in nome e per conto degli stessi gli adempimenti nei confronti dell’Inps.

 

> Torna all’elenco

Clienti

amministrazione del personale Zeta Service S.r.l. - Viale Ortles, 54/A - 20139 Milano - Tel: 02.842631 - Fax: 02.84263114 - p.iva: 03901650964