Caricamento
Contattaci!
14 gennaio 2020 Legge di bilancio 2020, il testo definitivo pubblicato in gazzetta ufficiale
Normativa

Legge di bilancio 2020, il testo definitivo pubblicato in gazzetta ufficiale

Quali novità prevede la legge di bilancio 2020?

La Camera dei Deputati ha approvato il testo definitivo della Legge di Bilancio 2020 lo scorso 23 dicembre, dopo la discussione sugli emendamenti apportati dal Senato, il documento contiene le misure economiche previste per la crescita e lo sviluppo del Paese.

Cosa cambia per i datori di lavoro con la nuova legge di bilancio?

La Legge 160 del 27 dicembre 2019 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 304 del 30 dicembre 2019 ed è entrata in vigore il 1 gennaio 2020. Di seguito vediamo le principali novità previste dalla Legge di Bilancio 2020 per i datori di lavoro e sostituti d’imposta:

  • Assunzione under 35: è stato riordinata la previsione prevista dal Decreto Dignità e mai entrata in vigore. Viene previsto per gli anni 2019-2020 l’incentivo triennale per le assunzioni a tempo indeterminato di giovani entro i 35 anni di età. L’esonero è cumulabile con l’incentivo occupazione sviluppo sud.
  • Apprendistato per la qualifica e il diploma professionale: viene previsto uno sgravio pari al 100% dei contributi dovuti dal datore di lavoro per le imprese che stipulano questo tipo di apprendistato e che non abbiano alle dipendenze più di 9 dipendenti.
  • Bonus giovani eccellenze: viene sbloccato l’incentivo previsto dalla Legge di Bilancio 2019 e mai reso operativo. L’incentivo prevede uno sgravio contributivo per 12 mesi per un massimo di 8000 euro annui per l’assunzione di giovani laureati o dottorati. La Legge finanziaria 2020 prevede che l’Inps acquisisca le informazioni relative al titolo di studio direttamente dal Ministero dell’Istruzione ed elimina la deroga all’Inps circa l’onere di stabilirne le modalità di fruizione.
  • Riduzione del cuneo fiscale: viene istituito un fondo al fine di ridurre il carico fiscale sui lavoratori dipendenti. Si aspettano appositi provvedimenti per l’operatività.
  • Buoni pasto: a partire dal 01/01/2020 non concorrono a formare il reddito da lavoro dipendente i buoni pasto cartacei entro il limite di 4 euro giornalieri. Per quelli elettronici l’esenzione sale a 8 euro in luogo di 7 euro.
  • Auto aziendali: a partire dal 01/07/2020 il fringe benefit sarà calcolato in base alle emissioni inquinanti del veicolo:

  1. 25% su veicoli aziendali con emissioni di CO2 inferiori a 60 g/km;
  2. 30% su veicoli con emissioni superiori a 60 g/km fino a 160 g/km;
  3. 40% per i veicoli con emissioni superiori a 160 g/km fino a 190 g/km;
  4. 50% per veicoli con emissioni superiori a 190 g/km.

  • Oneri detraibili: La Legge Finanziaria 2020 modifica l’art. 15 del Tuir (Testo Unico delle Imposte sui Redditi). Viene infatti prevista una rimodulazione della detrazione per oneri in base al reddito. Spetta infatti per l’intero importo se il reddito complessivo non supera i 120.000. Per redditi superiori viene riproporzionata.

La legge di Bilancio 2020 introduce novità sul Welfare aziendale, ecco quali

Per quanto riguarda le misure a sostegno della genitorialità, la Legge di Bilancio 2020 introduce una novità importante per i papà lavoratori dipendenti. Il congedo obbligatorio viene infatti innalzato da 5 a 7 giorni da fruire entro i 5 mesi dalla nascita del figlio per i nati o adottati dal 1/1/2020 al 31/12/2020. Resta confermato l’ulteriore giorno facoltativo da fruire previa rinuncia della madre ad una giornata di congedo obbligatorio. Tra le altre forme di welfare a tutela della genitorialità introdotte dalla Legge di Bilancio 2020 ricordiamo:

  • Bonus bebè: resta confermato per i figli nati o adottati dal 1/1/2020. In caso di figlio successivo al primo l’importo è aumentato del 20%. L’assegno varia dai 1920 euro ai 960 in base al valore dell’ISEE.
  • Bonus asilo nido: anche per il 2020 viene previsto il bonus asilo nido per concorrere alle spese per la retta di frequenza. Il bonus è pari a:

    - 3.000 euro per ISEE non superiore a 25.000 euro;

    - 2.500 per ISEE tra 25.001 e 40.000 euro.

Pensioni: tutte le novità previste dalla Legge di Bilancio 2020

Sul fronte pensioni la Legge di Bilancio 2020 conferma anche per il 2020 il pensionamento anticipato tramite “Opzione Donna”. Potranno accedere al pensionamento anticipato le lavoratrici che hanno compiuto, al 31 dicembre 2019, 58 anni di età se dipendenti e 59 anni di età se autonome e che siano in possesso di 35 anni di contributi.