Caricamento
Contattaci!
31 luglio 2020 PUBBLICATO IL DECRETO LEGGE CHE PROROGA LO STATO DI EMERGENZA: IMPATTI SULLO SMART WORKING
Area Normativa Aggiornamenti COVID-19

PUBBLICATO IL DECRETO LEGGE CHE PROROGA LO STATO DI EMERGENZA: IMPATTI SULLO SMART WORKING

DL 83/2020 - Gazzetta Ufficiale n. 190 del 30/07/2020

È stato pubblicato il DL 83/2020 in Gazzetta Ufficiale n. 190 del 30/07/2020.

Il provvedimento è entrato in vigore lo stesso giorno della pubblicazione.

Viene ufficializzata la proroga dello stato di emergenza fino al 15/10/2020.

Pertanto, per quanto riguarda il lavoro agile, fino al 15/10/2020 è possibile continuare a svolgere la prestazione lavorativa in smartworking, anche in assenza di accordi individuali, ferma restando la comunicazione telematica dell’elenco dei dipendenti al Ministero del Lavoro.

Precisiamo che il DL 83/2020 prevede che il diritto allo svolgimento dell’attività lavorativa in maniera agile per i lavoratori che hanno almeno un figlio minore di anni 14 termina il  14/09/2020 e non più alla fine dello stato di emergenza.
Rimangono invariati invece i presupposti, cioè che nel nucleo familiare non vi sia altro genitore beneficiario di strumenti di sostegno al reddito in caso di sospensione o cessazione dell'attività lavorativa o che non vi sia genitore non lavoratore.

Viene prorogato fino al 15/10/2020 il diritto allo svolgimento dell’attività lavorativa in modalità agile anche per i lavoratori più esposti al rischio di contagio dal virus Covid-19 in quanto immunodepressi, affetti da patologie oncologiche o da altre condizioni certificate  dal medico competente.

Infine, anche i lavoratori portatori di handicap che si trovino in situazione di gravità ai sensi dell’art. 3 co,3 della L. n.104/1992, o che assistano familiari disabili, hanno diritto a svolgere la prestazione in modalità agile fino alla fine dello stato di emergenza quindi fino al 15/10/2020.